Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa cookies. Usando il sito, acconsentite l'uso dei cookies. leggi di +.

XVII CONCORSO E PREMIO NAZIONALE LETTERARIO D’ARTE E CULTURA NOBILDONNA MARIA SANTORO 2017

Il 28 marzo, nella sala della protomoteca del Campidoglio si è tenuta la cerimonia di premiazione del XVII CONCORSO E PREMIO NAZIONALE LETTERARIO D’ARTE E CULTURA NOBILDONNA MARIA SANTORO 2017, dedicato ai giovani di tutte le scuole, ai diversamente abili, ai disadattati, alle classi meno abbienti, ed al sostegno ed alla solidarietà fra giovani e popoli, promosso dalla professoressa Francesca Massari, in ricordo della madre, presso l’Accademia d’arte, cultura e tradizione romanesca G.G. Belli.

Le tematiche proposte per la presentazioni di brani in prosa e in poesia, in lingua italiana o dialettale, sono altamente educative per i giovani che hanno avuto l’occasione di riflettere sugli esempi di altruismo e sensibilità verso chi si trova in difficoltà e sulla figura della madre, esempio sostanziale di dedizione all’altro.

Anche quest’anno il Liceo Newton ha partecipato con un gruppo corposo di ragazzi che hanno elaborato testi altamente significativi, apprezzati dalla giuria del concorso nazionale che ha ritenuto opportuno segnalare il proprio apprezzamento per alcuni testi con menzioni speciali.

Durante la serata di premiazione, tra un brano musicale e la lettura di testi poetici, è stata consegnata alla Dirigente Scolastica, e ritirata dagli studenti del Liceo Dafne D’Antuono (classe 5° D) e Federico Alcamo (classe 1° I) insieme alla professoressa Silvia Ovidi, una targa come riconoscimento del valore della scuola che promuove la diffusione di alti valori umani e come apprezzamento della costante e valida partecipazione al concorso.

I partecipanti al concorso

Classe 1° I: Davide Brauzi, Federico Alcamo, Tommaso Chitarrini, Samuele Giuseppe De LucaLeonardo Ferretti

Classe 4° D: Alessandro Fabrizi, Giulio Luccitti, Anita SammariniGiulia Sorrentino

Classe 5° D: Dafne D’Antuono, Sara Gallo.

Giulio Luccitti si è distinto con una nota di riconoscimento per una composizione poetica in romanesco.

Giulia Sorrentino ha avuto una menzione speciale per un testo narrativo sulla tematica del bullismo

Dafne D’Antuono ha riportato apprezzamento con menzione speciale per un testo narrativo sulla persecuzione nazista antisemita.

Anche tutti gli altri testi sono stati molto apprezzati.